I ratti popolano le fogne dove trovano normalmente abbastanza cibo e acqua, capita pero che in assenza di predatori arrivano alla sovrappopolazione e in questo caso devono lasciare l’ambiente abituale per la mancanza di cibo. Salendo le canalette dell’acqua o dell’elettricità possono entrare nelle case dove normalmente trovano quello che cercano: cibo, acqua e rifugio.

Questi roditori provenienti dalle fogne sono portatori di varie malattie per cui rappresentano un grande rischio sanitario per l’uomo.

Prima di ogni intervento di derattizzazione bisogna assolutamente eliminare i fattori ambientali che favoriscono l’insediamento dei ratti.

Pertanto la prima fase di derattizzazione è dedicato al monitoraggio del infestante e poi in un secondo momento appena il disinfestatore si è fatto un idea dove sono i luoghi di rifugio, di alimentazione e le loro sorgenti d’acqua si comincia con la derattizzazione.

Esistono diverse tecniche di derattizzazione tra cui la derattizzazione chimica e la derattizzazione meccanica

Derattizzazioni

Derattizzazione meccanica
Trappola per derattizzazione meccanica

 

Derattizzazione

Derattizzazione chimica
Lotta ai roditori tramite la derattizzazione chimica.
Leggi di più…

Derattizzazione meccanica
La derattizzazione meccanica provvede l’utilizzo di trappole per la lotta a ratti e topi.

Categorie: Derattizzazioni